INDAGINI DIAGNOSTICHE

Fondamentali e preliminari nell’affronto di un restauro sono analisi non invasive. Sono svolte con le migliori tecnologie oggi disponibili e progettate in collaborazione con un collaudato pool di esperti del settore riconosciuti a livello internazionale.

Analisi per la valutazione dello stato di conservazione:

  • indagini di tipo fotografico in luce visibile
  • metodo Multilayer (brevetto Art-Test Firenze)
  • micrografie eseguite con microscopio digitale
  • riflettografia multispettrale nell’infrarosso
  • transilluminazione IR (TIIR)
  • infrarosso in falso colore (IRC)
  • radiografia digitale

Analisi per il riconoscimento dei pigmenti:

  • spettrometria di fluorescenza dei raggi X
  • spettrometria di riflettanza nel visibile e vicino IR.

Analisi colorimetriche: colorimetria (CM) prima e dopo la pulitura eseguita mediante spettrofotometro secondo gli standard CIE.